venerdì 27 aprile 2012

Bandi PSL Madonie in rete


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa da parte del GAL Madonie.

Il PSL Madonie in rete per lo sviluppo del territorio rurale entra nel vivo!

Tale strumento – sostiene il Presidente Bartolo Vienna (nella foto) – rappresenta, insieme con il PIST e il Distretto Turistico, un altro importante pilastro per la creazione della Città a Rete Madonita policentrica e diffusa ed è finalizzato ad avviare una strategia cosiddetta di dinamizzazione diffusa avente l’obiettivo prioritario di rafforzare l’identità del territorio, creare nuove attività, migliorare la competitività e accedere ai mercati. Coerentemente a ciò, con il Bando della Misura 312 – pubblicato sulla GURS del 06/04/2012 (scadenza 90 giorni) e cui sono destinati oltre 3 milioni e 600 mila euro – si punta, con una intensità di aiuto pari al 75%, a:

·   incentivare la realizzazione delle filiere corte attraverso il sostegno ad iniziative di imprese singole ed associate nei settori della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e agroalimentari;
·   creare o ammodernare microimprese nelle aree rurali operanti nel settore dei servizi rivolti alla tutela e alla promozione del territorio e dell’ambiente (eco servizi);
·   creare o ammodernare microimprese destinate alla trasformazione e commercializzazione dei prodotti tipici agroalimentari, dell’artigianato e delle tradizioni locali.


Di non minore importanza, per l’effetto indotto sul tessuto produttivo ribadisce Bartolo Vienna, sono da considerare altri interventi a Regia Gal finalizzati a

1.   l’incentivazione di attività turistiche mediante la creazione di una rete qualificata e stabile di servizi turistici per migliorare la fruizione dell’offerta turistica rurale e il recupero di edifici e di strutture ad uso collettivo ubicati in piccoli borghi rurali < 500 ab., da adibirsi ad attività collettive, culturali e di promozione turistica;
2.   lo sviluppo di servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale, mediante la realizzazione o il miglioramento di spazi pubblici attrezzati con adeguate infrastrutture in grado di ospitare aree mercatali locali per la commercializzazione di prodotti tipici e locali soprattutto artigianali
3.   la creazione di una piattaforma di servizi logistici, organizzativi e commerciali a supporto del tessuto produttivo comprensoriale, finalizzata a facilitare l’accesso al mercato ed a servizi ad alto valore aggiunto.


I bandi con i relativi allegati sono pubblicati anche sul sito del Gal Isc Madonne - www.madoniegal.it
Per info: dott. Giuseppe Ficcaglia (0921/563005 / 3202579394 – email: galiscmadonie@libero.it – per FAQ che saranno pubblicate sul sito).

Giuseppe Ficcaglia
Responsabile Amm.vo e Finanziario
GAL Madonie

mercoledì 25 aprile 2012

La foto della settimana: 25 aprile 2012



La foto di questa settimana dal titolo 25 di libertà si ispira alla Festa della Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo.
Si ringrazia Paolo Messina per averci concesso la pubblicazione della foto nel nostro Blog.
Giuseppe Romana

PALERMO: IL COMUNE DI CALTAVUTURO ALLA MANIFESTAZIONE DELL'ANPI DEL 25 APRILE 2012


Il Comune di Caltavuturo parteciperà ufficialmente alla giornata della memoria e della lotta partigiana organizzata dall’ANPI il prossimo 25 aprile a Palermo. A comunicarlo è l’Assessore alla Cultura Massimiliano Cerra: “Il nostro Comune sarà presente alla manifestazione organizzata dall’Associazione Nazionale Partigiani Italiani, in occasione della festa della Liberazione, perchè crediamo che il valore della resistenza sia il fondamento della nostra democrazia e della nostra libertà”.
La giornata inizierà con un corteo che partirà dal Politeama e arriverà al Giardino Inglese e in quel luogo verranno letti i nomi di tutti i caduti per la libertà. Per la prima volta, in una manifestazione regionale, verranno letti i nomi dei contadini uccisi nella strage del 20 gennaio 1893 a Caltavuturo.
“E’ motivo di orgoglio e commozione poter leggere i nomi di quei ragazzi, giovani come me, morti in nome di un diritto inviolabile, il lavoro; e la cittadinanza caltavuturese sarà unita nel ricordo di quel tragico evento” continua Cerra.
In fine, per Caltavuturo, la giornata del 25 aprile rappresenterà un momento di ricerca storica e di orgoglio comunitario perchè proprio domani verranno indicati i nomi di due Partigiani Caltavuturesi che hanno contribuito a liberare la nazione dal Nazi Fascismo.
La Redazione

venerdì 20 aprile 2012

La mostra sulla sentieristica guidata nel Parco delle Madonie



Sabato 21 aprile 2012 alle ore 18,00 presso il Museo Civico "Don Giuseppe Guarnieri" di Caltavuturo in occasione della XIV Settimana della Cultura del Parco delle Madonne sarà organizzata la Mostra della Tesi di Laurea del Dott. Alfonso Fantauzzo con successivo dibattito sul tema Costruzione di Sentieristica Guidata nell’Ambito del Territorio del Parco delle Madonne.
La Redazione

Terra Nova n°4 aprile 2012



Cliccate sulle immagini per ingrandirle.

Per soddisfare le richieste dei tanti nostri concittadini che vivono lontani da Caltavuturo, pubblichiamo il n° 4 aprile 2012, del nostro giornale cartaceo.
La Redazione

sabato 14 aprile 2012

PSL Madonie in rete per lo sviluppo del territorio rurale


Riceviamo e pubblichiamo il comunicato da parte del GAL Madonie.

Si comunica che nella GURS n°14 del 06/04/2012 parte II e III sono stati pubblicati:
1.  il Bando e le Disposizioni attuative specifiche della Misura 312 a, c e d “Sostegno alla creazione e allo sviluppo di micro-imprese” (scadenza: 90 gg.);
2.  l’Avviso e le Disposizioni attuative specifiche della Misura 321 a1 “Servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale” (scadenza: 60 gg.);
3.  l’Avviso e le Disposizioni attuative specifiche della Misura 322 “Sviluppo e rinnovamento dei villaggi” (scadenza 60 gg.).

Vedasi gli allegati: Misura 312Misura 321Misura 322.

Giuseppe Ficcaglia
Responsabile amm.vo GAL Madonie

venerdì 13 aprile 2012

Le risorse geologiche di Caltavuturo


Sabato 14 aprile 2012 alle ore 10,00 presso il Museo Civico "Don Giuseppe Guarnieri" di Caltavuturo in occasione della Settimana della Cultura del Parco delle Madonie sarà organizzato l'incontro sul tema Le risorse geologiche nel territorio di Caltavuturo, Comune del Madonie Geopark.
La Redazione

giovedì 12 aprile 2012

La foto della settimana: Pasqua 2012


La foto di questa settimana si ispira alla Pasqua 2012 appena trascorsa. Si ringrazia Paolo Messina per la gentile concessione.
Giuseppe Romana

sabato 7 aprile 2012

giovedì 5 aprile 2012

Il punto sul palazzetto dello sport di Caltavuturo


Riceviamo e pubblichiamo il presente comunicato da parte di Massimiliano Cerra (nella foto), Assessore allo Sport di Caltavuturo, sul Palazzetto dello Sport costruito dalla Provincia si Palermo a Caltavuturo.

“Sono passati due anni ormai da quando l’Amministrazione di cui faccio parte ricoprendo la carica di Assessore allo sport ha impegnato le proprie energie e le proprie determinazioni per la giusta causa dell’apertura del Palazzetto dello Sport sito in contrada Serra e di proprietà della Provincia Regionale di Palermo terminato qualche mese prima.
Per una fedele ricostruzione occorre citare i passaggi che, in varie forme, sono stati determinanti per raggiungere passo dopo passo, devo dire molto  lentamente purtroppo (non a causa nostra), risultati che ventiquattro mesi fa sembravano insormontabili. Ricordo la lettera inviata, nel giugno 2010, al Presidente della Provincia e all’Assessore allo Sport con la quale chiedevo contezza del percorso che l’ente provinciale intendeva intrapredere per la risoluzione dello stallo burocratico che sino a quel momento s’era venuto a creare.  Immediatamente, una ventina di giorni dopo, seguì l'interrogazione in consiglio provinciale da parte dei consiglieri del Partito Democratico, Silvio Moncada e Geaetano La Punzina, i quali chiedevano un intervento immediato per chiarire gli aspetti di criticità in cui verteva l’iter. Ci furono articoli di stampa, riunioni a cura del Forum Giovanile, volantinaggi dell’Arci; a questi finalmente, seguirono gli incontri ufficiali con l’Amministrazione provinciale la quale si impegnava a dirimere ogni intoppo nel più breve tempo possibile.
Nel dicembre dello stesso anno, dopo i collaudi tecnici effettuati tra settembre e novembre, la ditta appaltatrice dei lavori dell’immobile in questione, consegna la struttura alla Provincia che ne recepisce la proprietà destinando immediatamente un’unità del proprio personale a custodia della palestra, nonchè alla sua ordinaria manutenzione. Nel febbraio 2011 gli uffici provinciali iniziano la ricognizione sui collaudi dei propri uffici, terminata nel luglio dell’anno scorso con riscontri positivi per la parte esterna dell’immobile e per l’interno a dicembre. Ricordo, per onor di cronaca, che la scorsa estate, si è potuto organizzare un torneo di pallavolo femminile nel campetto di pallavolo esterno, tutto a cura della Parrocchia con l’intervento del Comune.
Non è passata settimana in cui la nostra Amministrazione non abbia  sollecitato o pressato gli organi provinciali per l’immediata e definitiva apertura del Palazzetto. Anzi posso affermare con forza che i telefoni del Presidente, dell’Assessore e degli ingegneri della provincia sono stati e sono tutt’oggi fumanti per le nostre telefonate. Ad ottobre il Forum giovanile ha promosso la nascita di un comitato cittadino “per l’apertura del palazzetto” al quale hanno aderito giovani e associazioni sportive. Nel dicembre 2011, qualche giorno prima di Natale, nei locali del Municipio di Caltavuturo si è tenuto un incontro organizzativo tra l’Assessorato provinciale allo Sport, la nostra Amministrazione e le associazioni sportive locali, presenti gli ingegneri della provincia, in cui si sono stabiliti, insieme, i termini della “convenzione di gestione della struttura” approvata due settimane fa dalla giunta provinciale e comunale. A quell’incontro è seguito un sopralluogo in contrada Serra e in quell’occasione abbiamo potuto constatare, purtroppo, la presenza di bolle d’aria a distanza di almeno 50 cm l’una dall’altra su quasi tutto il terreno da gioco. Sappiamo che la Provincia ha effettuato nei giorni a venire numerosi sopralluoghi con ditte specializzate per la riparazione, che ci dicono ripristineranno in tempi brevi. Anche questo sarà costantemente monitorizzato da parte nostra.
Ad oggi quindi, quell’empasse burocratico che si era determinato due anni fa è stato, grazie all’intervento dell’Amministrazione comunale e dei cittadini di Caltavuturo, superato. Tutti i passaggi che vedevano interessato il Comune in prima “persona” sono stati celermente e pedissequamente espletati. Crediamo che sia importante sin da subito mettere in pratica la convenzione e dare la possibilità alle associazioni sportive locali di poter usufruire della palestra per gli allenamenti. Ad oggi però, per i problemi relativi alla pavimentazione, non è possibile disputare gare ufficiali e di campionato.
Non passerà giorno in cui non ci impegneremo, come in questi anni, a sollecitare e pressare Palermo per l’apertura definitiva e l’inaugurazione di questa splendida struttura”.
La Redazione